Complicità in rete

Sono ormai quattro settimane che puntuali alle 15.45 di ogni giovedì, Cristina, Maria, Roberto, Alessandra, Giovanna, Luciana, Maria, Zaira, Ivonne e Graziella e Vittorio si collegano alla piattaforma Microsoft Teams, per il nuovo sportello digitale per gli over 65. Sono tutti over 70 che in passato hanno frequentato i nostri corsi di alfabetizzazione digitali e che, sapendo già muoversi in rete, stanno sperimentando la nuova formula di formazione continua, Nonni su Internet al tempo del coronavirus.

“I primi ingressi sulla piattaforma si sono rilevati un po’ complicati ed è stato necessario tanto supporto telefonico: come aprire la mail, quale link cliccare per entrare nella piattaforma, quali campi da compilare, come attivare e disattivare telecamera e microfono, come stare attenti a non parlarsi sopra o chiacchierare con il marito altrimenti sentono tutti”, racconta Eleonora Curatola [@Eleonora_FMD] che si sta specializzando nel seguire i progetti di alfabetizzazione digitale per adulti e anziani. “Più di mezz’ora prima di riuscire a far accedere tutti e avviare la lezione. Ma da qualche giovedì quando alle 15.45 apro il collegamento sono già lì, accedono alla riunione on line in modo autonomo e sono pronti con telecamera accesa e microfono disattivato. Sono soprattutto impazienti di iniziare”.

Come funziona l’appuntamento on line? “Si fa un veloce appello e poi spazio ai saluti. Il passaggio successivo è il punto sulla settimana: sono riusciti a video chiamare i nipoti? Hanno saputo creare un gruppo whatsapp con le amiche del centro anziani? Poi si accede al sito di Poste italiane e si comincia una nuova lezione”, spiega Eleonora.

Ad animare le sessioni on line è Siria, una volontaria della conoscenza. Ha 19 anni ed è una ex studentessa del liceo Vito Volterra di Ciampino (Roma). Lo scorso anno ha fatto da tutor al corso Nonni su internet che si è svolto nella sua scuola, ora studia Scienze geologiche e coltiva la sua passione per il canto.

Nelle settimane di isolamento e distanziamento fisico Siria ha insegnato ai nonni come registrarsi su Raiplay, usare Whatsapp, accedere al sito di Poste italiane, inviare e scaricare allegati, registrare video, trasferire foto da telefono a pc, come registrarsi sui portali, come informarsi online e riconoscere fake news e phishing ecc. “Sessione dopo sessione è sempre più emozionante vedere come l’ascoltano, come le chiedono aiuto e come cresce stima e affetto”, aggiunge Eleonora.

“Una cosa nuova che gli strumenti digitali hanno portato alla luce è la complicità e il mutuo aiuto che si sta creando tra gli over 60, persone che si sono conosciute sulla piattaforma: alla difficoltà di qualcuno intervengono gli altri, con consigli, suggerimenti e “prova a fare così”… Magari questo periodo di isolamento diventerà l’occasione per far nascere nuove amicizie e una nuova solidarietà tra pari”.